Comune di Sesto al Reghena

Servizi sociali

Hai bisogno di accedere ai Servizi Sociali? Per conoscere quali sono i procedimenti di competenza del servizio e qual è la modulistica aggiornata, clicca qui.

- Avere il primo contatto:
il servizio sociale di base
Il comune di Sesto al Reghena fa parte dal 1989 dell'Ambito Socio Assistenziale  dei Comuni del Sanvitese, attraverso il quale è organizzato il Servizio Sociale di Base.
Articolato in una serie di attività correlate ai bisogni rilevanti della popolazione  e dotato di una equipe multiprofessionale - dove la figura centrale  è rappresentata dall'assistente sociale -  il Servizio Sociale di Base è un servizio di primo livello, rivolto a tutta la popolazione e si occupa di problematiche relative al singolo, alla famiglia, ai minori, ai disabili, agli anziani, rispondendo a tutti i cittadini indipendentemente dall'età e dai problemi di cui sono portatori.

Il servizio fornisce:
Segretariato sociale: Fornisce la prima risposta al cittadino che si rivolge al Servizio; svolge attività di informazione, filtro ed organizzazione della risposta rispetto alla domanda presentata dall'utente. Attraverso la consulenza psico-sociale dell'assistente sociale, mira a prevenire l'emergere di fenomeni di disagio e a diminuirne gli effetti.
Fornisce inoltre assistenza domiciliare, economica ed abitativa; attività socio educativa (sostegno scolastico pomeridiano  per il minori delle elementari e delle medie); coordinamento dei centri sociali per gli anziani; promozione ed organizzazione dei soggiorni marini, montani e termali per gli anziani; promozione dei centri estivi per i minori;interventi relativi agli affidamenti educativo assistenziali, nonché inserimenti presso comunità o istituti, in ordine e particolari situazioni di disagio o rischio di minori;Attività di promozione e sensibilizzazione all'accoglienza di minori presso famiglie disponibili all'affido educativo assistenziale (l. 184/83)

Orari:
In orario di ricevimento dell'Assistente Sociale:
Mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 17.00 presso l'Ufficio Assistenza di Sesto Capoluogo tel. 0434 693936 oppure 0434 693933 fax. 0434 693912; e mail : servizi.sociali@com-sesto-al-reghena.regione.fvg.it
Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 12.00, presso la Delegazione Comunale di Bagnarola  tel e fax 0434 688088 delegazione@com-sesto-al-reghena.regione.fvg.it

L'assessore comunale, Umberto Coassin, riceve in concomitanza con l'assistente sociale e quindi nella giornata di mercoledì, dalle 16 alle 17, nell'ufficio di Palazzo Burovich, piano terra, prima porta a sinistra.  

Avere l’assistenza domiciliare
Il comune fornisce il servizio di assistenza domiciliare  a persone e/o nuclei familiari esposti a  rischi di natura sociale e sanitaria, mirando però a mantenere i soggetti, con ridotto grado di autosufficienza, nel proprio ambito familiare e sociale,  per prevenire e rimuovere inconvenienti indotti da  ricoveri impropri in ospedali, in case di riposo o istituti; con tale servizio si vuole evitare lo stato di isolamento sociale delle persone a rischio, favorirne la socializzazione e l'inserimento nella vita comunitaria, assicurare il mantenimento dei rapporti familiari e sociali.

Le prestazioni di assistenza domiciliare si dividono in :
Attività rivolte alla persona;
Attività rivolte all'ambiente familiare, ed in particolare consistono in :

- Consulenza psico - sociale al singolo o familiare;
- Cura ed igiene della persona;
- Cura ed igiene della casa;
- Fornitura pasti a domicilio;
- Servizio di lavanderia

Avere i pasti a domicilio: per la fornitura  di pasti caldi a domicilio ci si avvale di ditte specializzate con le quali vengono stipulate apposite convenzioni, che garantiscono la qualità del servizio erogato. E' un servizio che completa e supporta l'attività di assistenza domiciliare.
Attraverso questo servizio viene dunque fornito direttamente al domicilio dell'avente diritto un pasto caldo per mezzo degli assistenti domiciliari.
Il costo del pasto è a totale carico del richiedente, e ad esso va aggiunta una quota fissa per far fronte ai costi della consegna.

Usare il telesoccorso: L'Utente ultrasessantenne che vive solo può ottenere l’installazione di un dispositivo elettronico collegato all'apparecchio telefonico, in grado di trasmettere un apposito segnale di allarme, in caso di bisogno, direttamente alla centrale della ditta convenzionata con la  Regione Friuli - Venezia Giulia, attiva 24 ore su 24. 
L'operatore interviene tempestivamente, attivando i servizi interessati; periodicamente vengono effettuati dei controlli a distanza direttamente a cura degli operatori medesimi.

Avere contributi economici: I contributi economici  - a fondo perduto ovvero in conto prestito - che il comune eroga si articolano in:
interventi continuativi, in forma di sussidi erogati al fine di garantire il reddito minimo vitale;
interventi straordinari, a fronte di situazioni urgenti o di particolare difficoltà del nucleo familiare o della persona).
La quantificazione delle prestazioni viene effettuata tenendo conto della situazione economica e familiare del richiedente.
E' bene sottolineare che il comune interviene solo dopo aver verificato che non ci sono parenti tenuti agli alimenti ai sensi degli artt. 433 e ss. del Codice Civile.
Per l'accesso ai contributi regionali, di cui alla legge 49/93, riservato a nuclei familiari che ospitano soggetti adulti o anziani non autosufficienti, è disponibile un servizio informazioni presso l'Ufficio Assistenza

Partecipare ai soggiorni climatici per anziani: Il Servizio si rivolge agli anziani offrendo loro la possibilità, in un'atmosfera di svago e di riposo, di recuperare importanti energie psico - fisiche, prevenendo malattie e creando anche l'occasione per socializzare.
Il servizio, organizzato nei mesi estivi, viene preceduto da un'adeguata pubblicità per chi può esserne interessato; prevede un soggiorno marino ed uno montano- termale della durata di 14 giorni ciascuno.
Durante i soggiorni, in selezionati alberghi moderni e confortevoli, è prevista la presenza di animatori qualificati, pronti a venire incontro a tutte le esigenze dei partecipanti. Il numero di partecipanti dipende essenzialmente dalla capienza delle strutture alberghiere


Avere un permesso di sosta per disabili:

Si tratta di autorizzazioni rilasciate per i residenti (anche minorenni o non in possesso di patente di guida)  portatori di handicap. L'autorizzazione vale su tutto il territorio nazionale (e paesi della Comunità Europea), per le zone riservate ai disabili, e nelle zone vietate purché non siano di intralcio alla circolazione. L'autorizzazione ha validità per qualsiasi veicolo su cui viaggi il titolare della stessa. L'interessato (o il tutore) dovrà inoltrare la richiesta presso l'Ufficio.

Partecipare alle attività del centro diurno: Presso il Centro per Anziani è avviata un'esperienza di centro diurno, a cadenza bisettimanale, con la dichiarata finalità di contrastare il percorso regressivo nell'anziano sul piano fisico e psichico e favorire la socializzazione anche nell'età matura.
A tal fine, tra le attività svolte, si segnalano la ginnastica dolce, eseguita sotto la guida di un fisioterapista, attività manuali di tipo ludico creative con l'assistenza di animatrici qualificate e l'organizzazione di gite culturali;

Centro di Sesto al Reghena: Via Iulia Concordia 27, martedì e venerdì dalle 14 alle 17
Centro di Bagnarola: Piazza IV Novembre c/o Centro Civico, lunedì e mercoledì dalle 14 alle 17


Il servizio è completamente gratuito.