Comune di Sesto al Reghena

Urbanistica - Edilizia privata

Responsabile del Servizio:
Geom. Edi Innocente
Tel. 0434693971 - Email. edi.innocente@com-sesto-al-reghena.regione.fvg.it


Addetto al Servizio:
Rag. Dilva Vit
Tel. 0434693973 - Email. dilva.vit@com-sesto-al-reghena.regione.fvg.it

A chi è rivolto il servizio:
A tutti coloro che devono costruire o apportare modifiche in ambito edilizio; a coloro che necessitino di certificazioni edilizie ed urbanistiche.

Come utilizzarlo:
Rivolgendosi all'Ufficio Tecnico comunale presso:
Palazzo del Comune, Piazza Castello 1, 33079 Sesto al Reghena, piano secondo.

Orari di apertura al pubblico:
Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.45 ;
Il Mercoledì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.15 .


Urbanistica

La pianificazione territoriale ed urbanistica del territorio ha come obiettivi:
· promuovere un ordinato sviluppo del territorio, dei tessuti urbani e del sistema produttivo;
· assicurare che i processi di trasformazione siano compatibili con la sicurezza e la tutela dell’integrità fisica e con l’identità culturale del territorio;
· migliorare la qualità della vita e la salubrità degli insediamenti urbani;
· ridurre la pressione degli insediamenti sui sistemi naturali e ambientali anche attraverso opportuni interventi di mitigazione e riduzione degli impatti;
· promuovere il miglioramento della qualità architettonica, sociale, ambientale del territorio urbano, attraverso interventi di riqualificazione del tessuto esistente;
· contenere il consumo di nuovo territorio subordinandone l’uso all’attenta valutazione delle soluzioni alternative derivanti dal recupero del patrimonio edilizio esistente.

Gli strumenti urbanistici necessari al raggiungimento degli obiettivi sopra esposti  riguardano, da parte del Comune, la predisposizione, la redazione, l’approvazione e l’attuazione di vari dispositivi di pianificazione, quali: il P.S.C. ( piano strutturale comunale),  il P.R.G.C.  (piano regolatore generale comunale), il P.A.C (piano attuativo comunale).
I sopra riportati dispositivi di pianificazione, possono essere proposti anche da privati, ad eccezione del P.S.C.,  e riguardano anche le varianti agli strumenti urbanistici.  

 
Attività e finalità del Servizio: 
· attività di istruttoria e supporto tecnico ai professionisti redattori degli strumenti urbanistici, conseguenti all’evoluzione delle politiche territoriali previste dall’Amministrazione;
· attività di controllo e verifica tecnica sugli elaborati progettuali dei P.A.C. di iniziativa pubblica o privata riguardanti gli ambiti unitari distribuiti sul territorio (piani di lottizzazione, piani di recupero, piano particolareggiato del centro storico, programmi di riqualificazione urbana, ecc), nonché la predisposizione degli atti amministrativi afferenti le procedure di adozione ed approvazione; 
· attuazione degli incarichi conferiti al Servizio per la predisposizione delle varianti urbanistiche al P.R.G.C., di iniziativa pubblica o privata, secondo le modalità che saranno stabilite dal relativo atto giuntale di indirizzo;
· predisposizione atti amministrativi per il collaudo delle opere di urbanizzazione relative agli strumenti attuativi di iniziativa privata e attività di verifica preventiva sulle procedure di cessione delle infrastrutture  e relativi sedimi da parte dei lottizzanti.

 
 
Edilizia privata
L’ufficio competente ha il compito di sovrintendere al corretto sviluppo e trasformazione edilizia del territorio, effettuato da parte di tutti i soggetti sia privati che pubblici, nel rispetto degli strumenti urbanistici comunali e sovra comunali, dei programmi di attuazione, del regolamento edilizio comunale e delle normative e leggi di settore.
In generale i compiti dell’ufficio sono:
· ricezione delle pratiche edilizie (permessi di costruire, autorizzazioni, S.C.I.A., D.I.A., comunicazioni di attività libera, varianti, agibilità, ecc..), cura della loro istruttoria e richiesta eventuali pareri agli uffici ed enti preposti sovra-comunali;
· determinazione degli oneri concessori, tenuta dei registri e scadenziari relativi; 
· istruttoria, presentazione in commissione edilizia, pubblicazione e rilascio dei Permessi di costruire od autorizzazioni;
· verifica , istruttoria e  procedimento per il rilascio del certificato di agibilità e dichiarazione di inagibilità;   
· informazioni e consulenze, a professionisti e privati, in merito ai problemi relativi alle norme; 
· classificazione, conservazione ed archiviazione delle pratiche edilizie; 
· predisposizione di tutti i tipi di dichiarazioni relative all’edilizia abitativa, inclusa la ricerca presso gli archivi delle pratiche necessarie al  rilascio di certificazioni (destinazioni urbanistiche, dichiarazioni di classificazione di interventi per eventuali agevolazioni fiscali, dichiarazioni per adempimenti connessi al deposito strutturale, capacità alloggiative, assenza provvedimenti sanzionatori, autorizzazioni per occupazioni suolo pubblico, ecc…);
· esecuzione di sopralluoghi tecnici di accertamento, di assegnazione dell’allineamento stradale, e di verifica di dati altimetrici;
· istruttoria e rilascio di autorizzazioni, per quanto di competenza, per depositi e distributori di carburanti;
· gestione delle pratiche di abusivismo edilizio e alla predisposizione delle procedure in concerto con l’ufficio di Polizia Locale per sopralluoghi ed istruttorie;

 

Autorizzazione paesaggistiche

Aree tutelate per legge di interesse paesaggistico sottoposti alle disposizioni normative: 
- i territori contermini ai laghi in una fascia della profondità di mt. 300 dalla linea di battigia;
- i fiumi, i torrenti, i corsi d’acqua iscritti negli elenchi previsti dal testo unico delle disposizioni sulle acque e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di mt. 150 ciascuna;
- le aree del centro storico primario del Capoluogo;
- le ville, i monumenti, i parchi e giardini dichiarati di interesse artistico e storico.
 I proprietari, i possessori o i detentori a qualsiasi titolo di beni paesaggistici devono richiedere l’autorizzazione prima di realizzare qualsiasi intervento che modifichi l’aspetto esteriore dei beni, previo  verifica nella cartografia (disponibile anche on line sul sito del Comune oltre che presso l’Ufficio Tecnico Edilizia Privata) se le opere rientrino o meno in ambito paesaggistico.    

ADOZIONE VARIANTE 37 AL PIANO REGOLATORE GENERALE  COMUNALE
Si rende noto che con deliberazione del Consiglio Comunale  n. 13 del  16.04.2014 è stata approvata  la Variante n. 37 al Piano Regolatore Generale Comunale.
La variante “non sostanziale”, adottata ai sensi art. 63 co 5 della L.R.  5/2007 e Regolamento di Attuazione D.P.R. 086/Pres. del 25.03.2008,  ha come contenuto l’estensione di un’area residenziale tipo B2  in frazione di Marignana - Sesto al Reghena.
Il citato provvedimento diverrà esecutivo il giorno 14.05.2014 – data di pubblicazione del relativo avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Friuli Venezia Giulia.


ADOZIONE VARIANTE 38 AL PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE
Avviso


ADOZIONE VARIANTE 39 AL PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE

Avviso